Riccardo Sorrentino presidente dell’Odg lombardo

Riccardo Sorrentino presidente dell’Ordine lombardo, Rosi Brandi segretaria e Maurizia Bonvini tesoriera. Quindi ad Ester Castano, giovane consigliera votatissima, il presidente ha affidato tre deleghe pesanti: giovani, nuovi giornalismi, pari opportunità. Come da regolamento la carica di vicepresidente (essendo stato eletto un professionista come presidente) è andata per contrappeso ad un pubblicista: Francesco Caroprese. Non possiamo che dirci soddisfatti. La squadra di Rinnoviamo l’Ordine, sostenuta da Nuova Informazione assieme alle componenti di Impegno Sindacale, Stampa Democratica e Movimento 5W, ha ottenuto la fiducia dei colleghi sulla base di un programma di condivisione e innovazione. In attesa della formazione del governo dell’Ordine nazionale intanto la Lombardia inizia a lavorare. Come lo lasciamo dire al comunicato appena uscito da via Antonio da Recanate e che, forse per la fretta, inciampa nel lessico e nel rispetto del genere definendo al maschile le cariche delle colleghe…:

“Il consiglio dell’Ordine dei giornalisti della Lombardia ha eletto come suo presidente Riccardo Sorrentino. Vicepresidente è Francesco Caroprese, segretario Rosi Brandi, tesoriere Maurizia Bonvini. Alla consigliera Ester Castano sono state affidate le deleghe su Giovani, Nuovi giornalismi e Pari opportunità. “L’Ordine dei giornalisti della Lombardia – ha detto Sorrentino – deve aprirsi e rendersi visibile. Non basta una gestione burocratica; e non è più sufficiente neanche la sola efficienza, che pure va garantita e deve rispecchiarsi nella solidità patrimoniale, che è un punto fermo di questa consiliatura. Fuori da queste stanze c’è però un mondo nuovo che chiede risposte. Innovare anche l’attività quotidiana dell’Ordine è il nostro obiettivo”. Il collegio dei revisori ha eletto presidente Roberto Parmeggiani”.

Questo inserimento è stato pubblicato in Diritti e Doveri, Professione, Senza categoria e il tag , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. I trackback sono chiusi, ma puoi inviare un commento.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*