Presto al voto il nuovo statuto della Lombarda

È disponibile all’indirizzo  www.alg.it/alg1/?page_id=8277 il testo del nuovo statuto della Lombarda. La proposta di riforma verrà portata all’assemblea dei soci il prossimo 27 febbraio. Poi verrà sottoposta a referendum con voto elettronico dal 15 al 31 marzo. Per approvarla serve il voto favorevole del venti per cento degli iscritti, pari a un migliaio di sì. È una riforma importante, che rende lo statuto più leggibile, più aderente allo Statuto federale. Da votare, ecco perché:

–  Introduce le pari opportunità e la Commissione lavoro autonomo.

–  Risolve la paralisi della Commissione Sindacale, che non raggiungeva mai il quorum e quindi non poteva funzionare, sostituendola con due organismi, la consulta dei Cdr e fiduciari e il Dipartimento sindacale in capo al quale sarà posta la gestione delle vertenze.

–  Rimette a posto anche i numeri, con la riserva del 20% dei seggi ai collaboratori ( ora al 33%) come previsto in Federazione e come è nella composizione degli iscritti.

Sarà importante approvare la riforma per tutti questi motivi, ma anche perché lo statuto attuale, in vigore dal secolo scorso, non è mai stato ratificato dal Consiglio nazionale Fnsi.

Questo inserimento è stato pubblicato in Autonomo, Professione, Senza categoria. Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news