Inpgi – Grazie! E ora si torna al lavoro

En plein. Tre erano i candidati di Nuova informazione, nella compagine di Controcorrente, e tutt’e tre sono stati eletti con moltissimi voti, ossia le due Marine – la presidente Macelloni fra gli attivi e Cosi fra i pensionati – e Guido Besana. A sua volta Controcorrente ha conquistato quella solida maggioranza che consentirà al CdA Inpgi di proseguire il lavoro di messa in sicurezza dell’Istituto. E ora al lavoro!

Questo inserimento è stato pubblicato in Previdenza, Senza categoria, Soldi e Salute e il tag , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.

4 Commenti

  1. Nuova Informazione
    Pubblicato il 17 febbraio 2020 alle 11:30 | Permalink

    Grazie grazie grazie.
    In Lombardia sono stati eletti tutti e otto i candidati della maggioranza, Marina Macelloni è stata la più votata fra gli attivi in tutta Italia. Fra i pensionati abbiamo eletto 5 colleghe e colleghi su 10, 4 anni fa ne avevamo eletti due. Fra i pensionati Marina Cosi è la più votata di tutta Italia. Fra i sindaci il più votato è stato Enrico Castelli candidato da noi, che entra quindi nel collegio sindacale insieme all’altro rappresentante di maggioranza Savino Cutro e a Pierluigi Franz. Franco Abruzzo è stato battuto.
    Per il Comitato amministratore della gestione separata abbiamo eletto Di Mitrio, Chiarini e Marciano, aumentando di 1 la nostra presenza e ottenendo la maggioranza. Sindaco della gestione separata è stata eletta Olimpia De casa candidata dalla nostra coalizione di Milano che prende il posto di Gallizzi. Controcorrente ottiene dei buoni risultati in tutta Italia, conquistando un seggio in più in Campania e in Sicilia, oltre a eleggere sei rappresentanti attivi a Roma su 10 (dove ne avevamo tre).
    Complessivamente dovremmo avere una quarantina di consiglieri generali, mentre le opposizioni sono intorno a 12; sette dovrebbero essere gli eletti di Carlo Parisi. Grazie ancora a tutti e complimenti alle nostre Marine.

    Guido Besana

  2. Nuova Informazione
    Pubblicato il 17 febbraio 2020 alle 13:39 | Permalink

    Grazie ragazze e ragazzi (di tutte le età). Un risultato davvero entusiasmante, soprattutto perché, conquistando una larga maggioranza e di conseguenza con un cda finalmente coeso, Marina Macelloni e dunque l’Inpgi potranno concentrarsi nella battaglia per rafforzare l’Istituto e traghettarlo verso l’ampliamento e sponde sicure. Ce la faremo.
    E poi lasciatemi dire che sono orgogliosa della nostra categoria!
    Nonostante il fuoco di fila delle balle e degli insulti piovuti su di noi, alcuni particolarmente violenti, i colleghi hanno saputo distinguere il grano dal loglio. Le case in vendita, l’ex fissa, l’ingresso “con garanzia” nell’INPS, i super stipendi millantati, la presunta mancata trasparenza, insomma dico le prime balle martellanti che mi vengono in mente fra le tante che abbiamo subìto. Il che promette bene anche per la tenuta del giornalismo.
    Grazie colleghe e colleghi, faremo di tutto per meritare la fiducia, sotto la rinnovata guida di Marina Macelloni.
    Sia consentito anche un momento di orgoglio: nel panorama nazionale Nuova Informazione sarà piccola ma si conferma preziosa!
    Un abbraccio collettivo,
    Marina Cosi

  3. Nuova Informazione
    Pubblicato il 17 febbraio 2020 alle 16:41 | Permalink

    Benissimo. Non sempre il super attivismo digitale funziona. Non che avessi dubbi sul mio voto, ma l’uragano di mail fluviali inviatemi da assoluti (a me intendo, ovviamente) sconosciuti, e con la frequenza e l’affetto di cugini se non fratelli, alla fine mi ha profondamente irritato. Ma forse è anche che sto invecchiando. Comunque, avanti Marine (non nel senso americano del termine) e avanti tutti noi come categoria nel tentare di salvare le nostre e le altrui pensioni.
    Un abbraccio Gabriele Porro

  4. Nuova Informazione
    Pubblicato il 17 febbraio 2020 alle 18:18 | Permalink

    Mi sembra doveroso mandare un saluto da qui a Piero Scaramucci, che se la starà ridendo di tutte le nostre paure (passate) e del sollievo attuale. Ciao, visto Piero?! Ed è solo l’inizio …

  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news