Grazie per la fiducia, conquistata senza demagogie

IMG_0825.JPGE’ bastato che diciassette colleghi si siano “distratti” e abbiamo perso un consigliere in ALG. Ulteriore esitazione e i delegati in meno, rispetto al Congresso 2010, son diventati due. La riunione di Nuova Informazione per l’analisi del voto si terrà domani sera in Associazione, ma la discussione è in corso sul newsgroup. Tuttavia già alle 18.50 di lunedì primo dicembre, a conclusione dello scrutinio elettronico, risultava chiaro come e quanto questa tornata elettorale avesse ingannato le attese. Di tutti. Chi sperava di vedere nei numeri una tendenza chiara è rimasto deluso. Anche la presenza di una nuova lista, Non Rubateci il Futuro, ha determinato scostamenti minimi rispetto ai risultati di quattro anni fa, dell’ordine dei dieci-trenta voti. E’ difficile, se non impossibile, dare una lettura di questi risultati che vada a sostegno degli uni o degli altri nelle polemiche e nelle divisioni che pure ci sono state: sul Contratto, sulla gestione delle crisi aziendali, sulla democrazia sindacale, sul referendum, sul lavoro autonomo, sull’ordine e la formazione continua, sugli interventi governativi e sulla delibera Lotti sull’equo compenso. Nuova Informazione può quindi fare due cose, entrambe dovute.
In primo luogo ringraziare chi ci ha votato, ma anche chi ci ha sostenuto senza poter votare perchè da troppo poco tempo si è avvicinato al Sindacato. In secondo luogo

confermare l’impegno della componente a sostenere, in ALG e in FNSI, la linea del rigore, della solidarietà, della trasparenza, anche sulle tematiche per le quali la semplificazione, la demagogia e gli slogan sembrano essere il modo più efficace di comunicare con la categoria.
I nomi. Eletti in ALG: al Consiglio direttivo Guido Besana, Beppe Ceccato, Saverio Paffumi. Fra i probiviri Adriana Fracchia. Nel Collegio sindacale Rita Musa. Delegati al Congresso FNSI: Guido Besana, Natalia Aspesi, Marina Cosi, Gabriele Porro, Maxia Zandonai, Saverio Paffumi, Beppe Ceccato, Irene Merli, Vera Paggi.
I numeri. Al voto hanno partecipato 1473 professionali (su 4440 aventi diritto) e 287 collaboratori. Molti i casi – circa un centinaio – di colleghi che si sono presentati al seggio per votare, salvo scoprire di non essere iscritti. Ancor più alto – circa 150 – il numero di morosi che ha regolarizzato la propria posizione per poter esercitare il diritto di voto.
L’elenco completo degli eletti è pubblicato sul sito ALG:
http://www.alg.it/alg1/?p=4432

Questo inserimento è stato pubblicato in Elezioni 2014, Lavoro, Professione, Senza categoria. Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.

10 Commenti

    Error thrown

    Call to undefined function ereg()