Elezioni Ordine, chi votare e perché

Domenica si vota per il rinnovo delle cariche regionali e nazionali dell’Ordine dei giornalisti. Un’occasione irripetibile per creare un Ordine finalmente utile. Ma attenti a chi votate.
C’è chi pensa di difendere le pensioni di oggi e di domani attraverso l’Ordine, c’è chi pensa di costringere gli editori a firmare il contratto di lavoro attraverso l’Ordine; c’è chi crede di potersi impegnare in contemporanea in Fnsi, Inpgi, Casagit, Fondo e Ordine.

NOI NO Abbiamo le idee chiare. Da anni. Anni in cui l’ordine è stato governato da persone attente quasi sempre più all’interesse dei singoli (loro stessi) che a quelli della categoria. Ora la legge fa pulizia di un governo dell’Ordine guidato da molti che neppure sapevano cosa fosse il giornalismo per restituirlo a chi il giornalista lo fa davvero. Ora si può. Si può cambiare davvero. Quello per cui ci siamo battuti negli ultimi quattro anni è oggi possibile. Lo vogliamo e promettiamo:

Formazione seria, utile e gratuita.
Tutela dei diritti – doveri dei giornalisti con la sorveglianza deontologica.
Stretta collaborazione tra gli Enti dei giornalisti nel rispetto dei diversi compiti.
Unica via d’accesso alla professione.
Tariffa minima adeguata per il lavoro giornalistico.
Attenzione alle diversità di genere
Lotta all’abusivismo.

Per arrivarci serve gente disposta lavorare per questo. Noi lo siamo.
Noi di Nuova Informazione ci presentiamo assieme ai colleghi di Impegno Sindacale, con cui abbiamo lavorato negli scorsi anni.

Ecco chi siamo…

CONSIGLIO REGIONALE

Professionisti
Gabriele Dossena Presidente uscente dell’Ordine della Lombardia di cui fa parte dal 2010, giornalista professionista del Corriere della Sera. Ha lavorato anche al Sole 24 Ore e prima ancora al Globo di Michele Tito. È stato componente del CDR del “Corriere” e della Commissione contratto della Fnsi.

Gegia Celotti Professionista dal 1977. Ha lavorato ad Amica, Salve, Italia Oggi e a Il Giorno. È stata consigliera del Cnog. Ha fatto parte della commissione cultura e ha coordinato il gruppo di lavoro Pari Opportunità, con cui ha realizzato il volume Tutt’altro genere di informazione, e ha contribuito all’aggiornamento della Carta di Treviso. Tiene corsi di formazione sul linguaggio del femminicidio e sulla violenza di genere.

Claudio Mazza Classe 1947. Giornalista professionista dal 1990. Oggi membro dell’Esecutivo nazionale dei Giornalisti pensionati e tesoriere del gruppo lombardo dell’Ungp (Unione nazionale giornalisti pensionati). È stato vicedirettore de Il Segno e di Il nostro Tempo di Milano, direttore del Portale www.chiesadimilano.it e del settimanale online incrocinews.it. È stato consigliere in Casagit, Fnsi, Ucsi e Fisc; giudice aggregato in Corte d’Appello di Milano per i ricorsi dei giornalisti e nel CdA del Sir (agenzia di stampa nazionale dei Vescovi italiani).

Paolo Rappellino 42 anni, è redattore del settimanale Credere e del mensile Jesus alla Periodici San Paolo. Laureato in Lettere, è consigliere del direttivo lombardo dell’Ucsi (Unione cattolica stampa italiana). Prima di approdare in San Paolo, è stato redattore e conduttore delle news a Radio Marconi. Ha collaborato alla fondazione e realizzazione del settimanale free press Noi Brugherio. Ha collaborato all’Ufficio stampa dell’Incontro mondiale delle famiglie del 2012.

Paola Rizzi Milanese, giornalista da trent’anni, prima a L’Unità, dove si è occupata di politica, cronaca e cultura, quindi dal 2000 al quotidiano gratuito Metro, come caporedattrice. È stata nel direttivo della Alg per tre anni. Da quest’anno è nel comitato di indirizzo della scuola di giornalismo Walter Tobagi.

Paolo Zucca Cronista de L’Unità nel 1976, poi al Corriere di Pavia, all’ufficio stampa Cus Milano, a Radio Regione, a Tm2, a Radiocor e a Plus24 – Il Sole 24 Ore, di cui è stato responsabile. Revisore dei conti uscente Odg Lombardia.

Pubblicisti
Edoardo Caprino 42 anni, laureato in Giurisprudenza. Giornalista pubblicista è abilitato alla gestione degli uffici stampa pubblici. Inizia la professione presso Bank of America NT & SA. Si occupa di marketing e relazioni esterne in una società di importazione e dell’ufficio stampa di AMCI – Associazione Medici Cattolici Italiani – di Milano. Nel luglio 2015 ha fondato Bovindo, agenzia di relazioni pubbliche. È Vicepresidente di UCSI (Unione Cattolica Stampa Italiana) Lombardia.

Cristina Pecchioli Nata a Roma nel ’55, aderisce negli anni ‘70 alla Federazione giovanile comunista e negli anni ’80 lavora all’apparato politico della Federazione romana del Pci e poi alla Direzione nazionale. Nel 1985 a Milano cura l’Ufficio stampa della Camera del lavoro e dal 2000 è responsabile di quello della CGIL Lombardia. Ha contribuito all’organizzazione di manifestazioni come “Usciamo dal silenzio” e “Se non ora quando”.

Giuseppe Veroni Nato a Busseto (Parma) nel 1960. Iscritto all’elenco dei pubblicisti dal 1997. Graphic designer e art director, ha iniziato la sua attività nel gruppo Condé Nast. Scelta la strada della libera professione ha collaborato con vari gruppi editoriali, tra i quali Mondadori, Gruppo Sfera, Editoriale italiano, Editoriale Domus, Repubblica. Ha contribuito all’ideazione di campagne pubblicitarie di numerose imprese, in particolare nel settore dell’arredamento.

Revisori

Professionisti
Paolo Bustaffa Giornalista professionista, 71 anni. Inizia al quotidiano L’Ordine di Como, poi diventa caporedattore del settimanale della diocesi di Como. Negli anni ’80 dirige il Corriere della Provincia di Como ed è consulente della Regione Lombardia per l’informazione sul territorio. Nel 1988 a Roma dà vita all’agenzia Sir (Servizio informazione religiosa) e ne assume la direzione nel 1997. Nel 2001 avvia i servizi europei del Sir dando vita a Sir/europa.

Andrea Leone Giornalista economico: ANSA, Italia Oggi, Capital, Espansione, Auto oggi. Dal ’95 al 2000 è stato nell’esecutivo Cdr Mondadori. Dal 1997 Vicepresidente e poi per due mandati Presidente della Casagit. Consigliere nazionale uscente dell’Ordine dei Giornalisti. Attualmente pensionato.

Pubblicisti
Stefania Bonacina Milanese. Laureata in letterature moderne al King’s College di Londra, lavora come responsabile comunicazione e ufficio stampa per istituzioni, enti pubblici e privati dal 1998.

ORDINE NAZIONALE

Professionisti
Maria Giuseppa Buonanno Giornalista di Oggi, nata nel 1960 a Sant’Agata de’ Goti (BN). Laureata e specializzata in Comunicazioni sociali all’Università Cattolica di Milano. Ha lavorato per Avvenire e La Gazzetta del Piemonte, per Tv Sette del Corriere della Sera e Tv Oggi. È autrice del libro Joseph Ratzinger – Benedetto XVI. Immagini di una vita (San Paolo) che ha vinto il Premio Capri San Michele – Grotta Azzurra.

Mario Consani 56 anni, cronista giudiziario de Il Giorno, ha scritto Foto di gruppo da Piazza Fontana con la prefazione di Dario Fo. Consigliere dell’Ordine della Lombardia, presidente uscente dell’associazione Walter Tobagi, da anni si occupa di deontologia. È stato tra gli autori della Carta di Milano sul rapporto tra media e persone private della libertà, ha tenuto con l’avvocato Luca Boneschi il corso di Etica e deontologia dell’informazione alla Scuola Tobagi dell’Università Statale.

Stefano Jesurum Laureato in Filosofia, giornalista professionista, è entrato giovanissimo nella cronaca de Il Giorno e ha fatto parte della squadra che ha fondato la Repubblica. Inviato speciale a L’Europeo, è infine passato al Corriere della Sera. Ha collaborato a programmi Rai con Enzo Biagi e Beniamino Placido, è autore di saggi e romanzi per Longanesi, Rizzoli, Dalai. È membro del Comitato scientifico del Centro di Documentazione ebraica contemporanea.

Anna Migliorati Nata nel 1972 a Brescia, città dove ha cominciato a lavorare collaborando con testate tv (Telelombardia, PrimaRete), radio e con il quotidiano Bresciaoggi. Arrivata a Milano con Rtl 102,5 è passata nel gruppo Il Sole24Ore nel 1999, al momento del via all’avventura di Radio24. Dopo 18 anni nella radio del Sole24Ore oggi è caporedattrice news.

Saverio Paffumi Già consigliere nazionale e consigliere nazionale di disciplina dell’Ordine, ha lavorato come cronista e inviato a L’Unità e a L’Europeo. Da freelance ha avuto numerose collaborazioni giornalistiche e, come autore e curatore di libri, con varie testate e case editrici fra cui Gambero Rosso, Editoriale Domus, Sperling e Kupfer, Rusconi, Mondadori, Ediesse, Mimesis.

Oreste Pivetta Nato a Milano, laureato in architettura, giornalista professionista. Ha lavorato a L’Unità e ha collaborato a riviste come Casabella, Linea d’ombra, Lo straniero, L’indice dei libri, Quilibri. Ha scritto Io, venditore di elefanti (Garzanti), Candido nord (Feltrinelli), Tre per due (Donzelli), Si può (e/o), Franco Basaglia. Il dottore dei matti (Baldini Castoldi). Ha collaborato a Radio Tre.

Marzio Quaglino Milanese, 56 anni, professionista dal 1990. Prima di approdare alla Rai nel ’93, ha lavorato ad Avvenire, in tv private e negli uffici stampa di Coldiretti e Acli Milanesi. Capo servizio nella redazione Economia della Tgr Lombardia, si occupa di finanza e sindacato. Ha fatto parte della Commissione sindacale e della Segreteria nazionale Usigrai. Già consigliere nazionale dell’Ordine si è dedicato alle scuole di giornalismo all’interno del Comitato tecnico scientifico.

Luisella Seveso Laureata in Lingue, giornalista professionista dal 1986. Ha lavorato a Il Giorno come cronista, poi nella redazione cultura di Giorno e QN. Ha fatto parte del primo Consiglio di Disciplina Nazionale dell’Ordine dei Giornalisti, del Consiglio Nazionale e del Comitato Tecnico Scientifico per la formazione continua. Ha scritto saggi per edizioni San Paolo ed Egea, è tra le ideatrici del data base 100esperte.it, per promuovere tra i media il ruolo delle scienziate.

Pubblicisti
Liviana Nemes Nata a Milano. Iscritta dal 1982 all’Ordine dei Giornalisti della Lombardia. Consigliera dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia nel triennio 2001/2005. Membro del Consiglio Territoriale di Disciplina dell’Ordine dei Giornalisti della Lombardia.

WhatsApp Image 2017-09-27 at 15.28.18

WhatsApp Image 2017-09-27 at 15.28.18(1)

Questo inserimento è stato pubblicato in Senza categoria. Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news