Congresso FNSI, un bilancio positivo

28°congresso

di Guido Besana

Il 28° Congresso della Stampa Italiana si è tenuto a Levico Terme tra il 12 e il 15 febbraio, con temperature rigide, cielo sereno e ritmi alterni. Nel pomeriggio del 12 ci sono stati i passaggi formali di costituzione degli organismi congressuali, i saluti delle autorità e la relazione del Segretario Generale uscente. Per la prima volta, a memoria di chi scrive, il dibattito si è concentrato in un’unica giornata, mercoledì 13, mentre il 14, dopo l’intervento di alcuni ospiti e la replica di Raffaele Lorusso, è stata dedicata alla discussione e votazione di ben 43  documenti, di cui una quindicina sono stati bocciati e altrettanti ritirati o assorbiti.

Tutti gli interventi sono stati riassunti e pubblicati qui  ; per chi volesse è anche disponibile qui la registrazione del dibattito, che veniva trasmessa in streaming. E’ disponibile anche la registrazione fatta da Radioradicale, che permette una diversa consultazione, a seconda dei gusti.

Le polemiche, ovviamente, non sono mancate. La più aspra su un Ordine del giorno che è stato dichiarato illeggibile dall’ufficio di Presidenza perché conteneva affermazioni diffamatorie e ipotesi di reato penale, poi emendato dai presentatori e messo quindi in votazione. Ricostruiva, parzialmente, la vicenda Sopaf-Inpgi e chiedeva che la FNSI facesse ritirare all’Inpgi alcuni procedimenti legali in corso contro colleghi che all’epoca avevano pesantemente attaccato l’Istituto e il suo presidente, Andrea Camporese, poi assolto pienamente. L’Ordine del giorno è stato bocciato mentre in platea uno dei presentatori, Massimo Alberizzi, si scagliava contro Paolo Serventi Longhi insultandolo e tentando di colpirlo; i due sono stati poi separati grazie all’intervento di un gruppo di colleghi.

Un’altra rissa si è verificata tra il gruppo lombardo dei delegati di Senzabavaglio e la delegazione campana, dopo che qualcuno aveva fatto battute offensive su guida senza il casco, voto senza esibire la tessera congressuale, scarso rispetto delle regole e “congresso africano”. Il battibecco tra i due gruppi è durato per tutto il prosieguo dei lavori.

Alberizzi ha anche pensato bene di polemizzare con chi, a suo modo di vedere, si costruisce una carriera sulle minacce ricevute e l’assegnazione di una scorta.

Fra gli altri interventi segnalo che qui potete trovare quello del presidente dell’Unci, Alessandro Galimberti, che ha usato l’infelice espressione “circo mediatico” parlando dei giornalisti minacciati; la replica più netta l’ha avuta da Claudio Silvestri, segretario del Sindacato dei Giornalisti Campani.

La mozione “politica” della maggioranza, approvata dal Congresso, la potete trovare qui, a 1.17.00 , letta da Alessandra Costante. E’ figlia di un documento circolato negli ultimi mesi, emendato variamente e trasformato infine in “tesi congressuale”.

Tra gli ordini del giorno approvati dal Congresso uno sul lavoro autonomo, uno sulla contrattazione negli uffici stampa, uno sui contributi per l’editoria, e poi altri su formazione sindacale, emittenza locale, servizio pubblico, pari opportunità …

Tutti sono raccolti in questo file, Documento_2019_02_22_13_02_51

Dal congresso siamo usciti con una maggioranza solida, che ha trovato in #ControCorrente un punto di aggregazione stabile dopo che le vecchie componenti nazionali di Autonomia e Solidarietà e di Giornalisti Uniti sono state consegnate alla storia. Raffaele Lorusso è stato rieletto segretario con 243 voti al primo scrutinio, su 310 votanti, la votazione per eleggere i 30 consiglieri nazionali nel voto diretto del congresso ha portato a 20 eletti per #ControCorrente, 5 per Stampa Libera e Indipendente e 5 per una lista che riuniva i romani di @Informazionefuturo e i milanesi di Senzabavaglio, Unità Sindacale e Movimento Liberi Giornalisti, il Consiglio Nazionale ha poi rieletto Presidente Beppe Giulietti con 91 voti su 110 votanti.

Gli eletti negli organismi federali li trovate qui , il Consiglio Nazionale si riunirà nelle prossime settimane per eleggere la Giunta Esecutiva.

Questo inserimento è stato pubblicato in Lavoro, Professione, Senza categoria. Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news