Come cambiano i corsi al tempo del covid

Le regole della formazione professionale permanente giornalistica, stabilite dalla legge 248/2011 e Dpr 137/2012, sono state in parte modificate dall’ultimo Consiglio nazionale dell’Ordine dei giornalisti alla luce  delle necessità causate dalla pandemia oltre che da correzioni migliorative. Il nuovo regolamento è contenuto nel Bollettino ufficiale del Ministero della Giustizia, pubblicato il 16 novembre sul sito ufficiale:  www.bv.ipzs.it/bv-pdf/003/MOD-BP-20-071-219_3642_1.pdf . Le novità principali sono: l’arco di durata della verifica; la tipologia di crediti per i giornalisti iscritti da almeno un trentennio all’Ordine; la deontologia insegnata da (almeno) un giornalista; l’esclusione dai corsi non solo delle presentazioni di libri, ma anche di viaggi, turismo, conferenze stampa, ristorazioni; la proroga sino a fine febbraio prossimo dei corsi in streaming “obbligati” dal covid.

Questa la sintesi per punti, come espressa dall’Ordine:
60 CREDITI: i crediti formativi rimangono 60 nel triennio (di cui 20 devono essere deontologici) ma potranno essere distribuiti in almeno 2 anni. È stato quindi eliminato il minimo dei 15 crediti formativi annuali.
ISCRITTI DA PIU’ DI 30 ANNI: gli iscritti all’Albo da più di 30 anni sono tenuti ad assolvere l’obbligo formativo acquisendo 20 crediti nel triennio, di cui almeno 10 deontologici da distribuire in almeno due anni (in precedenza erano 20 tutti deontologici).
DOCENTI IN REGOLA CON LA FORMAZIONE: i Consigli regionali dell’Ordine devono assicurare che i docenti giornalisti siano in regola con l’assolvimento dell’obbligo formativo e non abbiano ricevuto sanzioni disciplinari negli ultimi 5 anni. I docenti non giornalisti non devono aver riportato condanne penali per reati non colposi.
DEONTOLOGIA: i corsi relativi alla deontologia devono prevedere la presenza, tra i relatori, di almeno un giornalista che abbia specifica competenza in materia.
NO A VIAGGI, ATTIVITA’ TURISTICHE E DEGUSTAZIONI: i corsi non possono essere associati o abbinati ad attività che esulano o che comunque non abbiano attinenza con la finalità formativa (ad es. attività turistiche, viaggi, degustazioni o altre forme di ristorazione).
NO A CONFERENZE STAMPA: non sono autorizzati come corsi formativi le conferenze stampa, le visite a musei e mostre, la presentazione di libri, la promozione di prodotti o aziende e in generale l’attività lavorativa o straordinaria svolta dal giornalista.
SPONSOR, NESSUN RUOLO NELL’EVENTO: eventuali sponsor, diretti o indiretti, non devono assumere ruoli nell’evento.
SEDI RAGGIUNGIBILI: le sedi degli eventi devono essere facilmente raggiungibili, senza che si rendano necessarie spese aggiuntive per la logistica e/o il pernottamento.
PAUSE E INTERRUZIONI: le pause e interruzioni, a qualsiasi titolo, sono escluse dal calcolo orario per l’attribuzione dei crediti formativi.
DURATA E RELATORI: i corsi di durata superiore alle 4 ore devono prevedere almeno 2 relatori.
CORSI AZIENDALI: la formazione aziendale prevede una serie di adempimenti e il regolamento specifica che le domande di accreditamento presentate successivamente allo svolgimento del corso sono inammissibili.
INADEMPIENTI ALL’OBBLIGO FORMATIVO: l’obbligo formativo si riconferma, nell’articolo 11, che debba compirsi entro il triennio. Per cui al termine del triennio ogni Consiglio regionale controlla, sulla piattaforma che gestisce i corsi riconosciuti dall’Ordine, numero e tipologia dei crediti maturati e quindi segnala gli inadempienti al Consiglio di disciplina territoriale.
CORSI IN STREAMING: Prorogato dal Consiglio nazionale fino al 28 febbraio 2021 il periodo sperimentale in cui è possibile presentare proposte di formazione in modalità streaming. Ogni evento avrà una durata massima di tre ore ed un massimo di 30 partecipanti che dovranno rimanere nella postazione con la telecamera accesa sin dall’inizio e continuativamente.
Qui tutti i link:

https://www.odg.it/formazione-in-vigore-il-nuovo-regolamento/38633

https://www.bv.ipzs.it/bv-pdf/003/MOD-BP-20-071-219_3642_1.pdf

https://www.odg.mi.it/senza-categoria/formazione-in-vigore-il-nuovo-regolamento/

Questo inserimento è stato pubblicato in Diritti e Doveri, Professione, Senza categoria e il tag , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news