Chi l’ha vista? La lingua italiana nelle cronache

Non siamo rimasti in molti, fedeli lettori del televideo Rai. Un tempo è stato frontiera, poi negli anni è diventato marginale. Tuttavia oggi, nella veste di app, può dare a chi sorseggia il caffè la breve lista dei fatti che stanno nel menù notiziabile del giorno. Poi c’è il sottile e sadico piacere della lettura quotidiana di strafalcioni scritti alle sei di mattina che rimangono in pagina in eterno. Oggi però mi sono veramente domandato cosa facciano gli addetti a quel notiziario,  se parlino italiano o quale lingua.
Condivido qui un breve messaggio mandato d’impulso al segretario dell’Usigrai: Leggo solo ora a pagina 142 di Televideo che Rosaria Costa, vedova di Vito Schifani, è ” tristemente nota” per il pianto ai funerali del marito.

Questo inserimento è stato pubblicato in Diritti e Doveri, Professione, Senza categoria e il tag , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news