3 maggio, contro l’assedio alla libertà di stampa

Oggi 3 maggio, giornata in difesa della libertà di stampa. Che sta soffrendo per le restrizioni, anche perché c’è gente che deve risparmiare pure quei pochi euro destinati all’acquisto d’un giornale, perché le copie pirata online (nonostante i lodevoli ma parziali recenti interventi) prosperano, perché gli “editori” (ma certuni si possono ancora chiamare così?) ne approfittano per licenziare o inglobare o spostare la linea politica dei giornali… E’ appena andato in onda l’intervento, al telefono, di Beppe Giulietti entro l’iniziativa del Festival del giornalismo di Ronchi dei Legionari. Il quale ha ricordato che non bisogna andare troppo lontano per trovare una terra in cui la libertà di stampa e tutte le libertà sono calpestate: basta una gita in Ungheria. Con l’Europa ahinoi molto distratta… Ha ricordato anche che il 28 maggio è l’anniversario dell’assassinio di Walter Tobagi e che di là dal mare, al Cairo, Patrick Zaiky (lo studente egiziano dell’Università di Bologna) è ancora in galera senza processo nè notizie se non il freddo avviso che di 15 giorni in 15 giorni rinnova la sua reclusione…

E noi ricordiamo anche che la vicina Turchia – protetta dall’ombrello Nato e che per un pelo non ci siamo trovata nella Comunità europea (ora ci pensa l’Ungheria a riempire quel vuoto…) – ha chiuso d’imperio oltre 200 testate e messo in galera 102 giornalisti e comunicatori, cioè un numero che è la metà di tutti i reporter imprigionati nel mondo intero.
C’è poco di che stare allegri. Ma forse volendo essere positivi, questa cesura potrebbe rappresentare l’occasione per un nuovo, diverso giornalismo, che utilizzi meno i media tradizionali e inventi (già in parte ci siamo) nuove modalità d’informazione. Tenendo ovviamente la guardia alzatissima sulla pericolosa  concentrazione degli strumenti.
Il sindacato mondiale, ovvero la Federazione internazionale dei giornalisti, ha quindi lanciato in occasione del 3 maggio una piattaforma globale per la qualità del giornalismo:
Insomma, buon 3 maggio e che la sorte ce la mandi buona.
Altro link:
Questo inserimento è stato pubblicato in Diritti e Doveri, Lavoro, Professione, Senza categoria e il tag , , , , , , , . Metti un segnalibro su permalink. I trackback sono chiusi, ma puoi inviare un commento.

Scrivi un Commento

Il tuo indirizzo email non verrà mai pubblicato o condiviso. I campi obbligatori sono contrassegnati con *

Puoi usare questi tag e attributi HTML <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*
*

 
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news