Anche NI si mobilita per Gabriele Del Grande

gabrieledelgrande

Domani dalle 18 davanti a Palazzo Marino si terrà un presidio per chiedere l’immediata liberazione di Gabriele Del Grande, il collega “trattenuto” dalle autorità turche e che da ieri ha iniziato lo sciopero della fame.

Come ha affermato Beppe Giulietti, presidente della FNSI: “Chiediamo con ancora più forza alle autorità italiane di porre con raddoppiata energia la richiesta di liberazione di Gabriele Del Grande… Ma evidentemente il libero esercizio del diritto di cronaca in Turchia non è più consentito, né ai giornalisti turchi, circa 150 in galera, né a chiunque altro”.

Nuova Informazione, che ha sempre fatto della libertà di stampa la sua bandiera, sarà presente domani e intende organizzare ulteriori iniziative a Milano per sollecitare l’immediata liberazione di Raffaele e di tutti i 150 giornalisti turchi rinchiusi in carcere solo per aver fatto il loro mestiere.

Pubblicato in Lavoro, Professione, Senza categoria | Commenti chiusi

Autonomo, precario, espulso… Se questo è un giornalista

Il “lavoro non dipendente” nel giornalismo. Se ne parla spesso, ma spesso confusamente. Intervistato dall’Ordine dei giornalisti di Emilia-Romagna, Guido Besana fa il punto su aziende, colleghi, organismi di categoria, redditi e dignità. E su come governare il cambiamento.
di Franca Silvestri
Guido Besana è giornalista professionista e lavora a Mediaset, ma da molto tempo intreccia l’attività giornalistica con un impegno intenso negli organismi di categoria. Da 15 anni fa parte della Giunta Esecutiva della Fnsi con incarichi nel Dipartimento Sindacale di cui attualmente è coordinatore. In questa conversazione affronta questioni nevralgiche della professione, senza dimenticare criticità e urgenze del cosiddetto lavoro autonomo. La sua analisi è a tutto campo ma con modestia Besana precisa: «il mio punto di osservazione è abbastanza particolare. Ho presieduto per 12 anni la Commissione contributi e vigilanza dell’Inpgi e lì ho visto uno spaccato della categoria che è difficile poter osservare freddamente Leggi tutto »

Pubblicato in Autonomo, Professione, Senza categoria, Società | Commenti chiusi

Telecity, altre 24 ore di sciopero

COMUNICATO SINDACALE

L’Assemblea di Telecity riunita il 14 aprile 2017 ha esaminato lo stato della vertenza sui 69 esuberi prospettati dal Gruppo.
I lavoratori ritengono grave che a oggi l’Azienda non abbia ancora accettato una seria trattativa sulle misure alternative ai licenziamenti.
E’ inaccettabile il continuo ritardo nei pagamenti degli stipendi e il loro dimezzamento da parte dell’impresa.
E’ urgente che dal Ministero dello Sviluppo Economico e dalle commissioni parlamentari arrivi una risposta alle richieste di convocazione avanzate dalle Organizzazioni Sindacali nazionali. Telecity deve presentare un piano industriale ed editoriale vero, su cui si possa basare il mantenimento dei livelli occupazionali; solo in questo caso i lavoratori potranno considerare sostenibile un proseguimento dei sacrifici accettati in oltre quattro anni di ricorso agli ammortizzatori sociali. Leggi tutto »

Pubblicato in Comunicazioni, Diritti e Doveri, Lavoro, Professione, Senza categoria, Uncategorized | Commenti chiusi

Habemus statutum

Nunc demum redit animus… Finalmente abbiamo una carta al passo coi tempi, grazie ai colleghi lombardi che hanno approvato a stragrandissima maggioranza il nuovo statuto Alg. Totale votanti 1040 di cui 1002 favorevoli… In particolare: votanti professionisti 911 (pari al 25,96% degli iscritti), di cui 881 favorevoli e 4 astenuti; votanti collaboratori 121 favorevoli e otto contrari. Leggi tutto »

Pubblicato in Diritti e Doveri, Pari Opportunità, Senza categoria | Commenti chiusi

Statuto alg, un voto importante

Mancano poche ore alla chiusura del voto sullo statuto alg, il 31 marzo alle 12.
Quindi per favore se non lo avete ancora fatto, magari perché tanto c’è tempo, votate! E fate votare!!!
Come detto più volte è importante che il nuovo Statuto sia approvato, quindi servono molti voti, e molti voti favorevoli.
Non è difficile. Leggi tutto »

Pubblicato in Comunicazioni, Uncategorized | Commenti chiusi

Di cosa parliamo quando parliamo di donne

E’ da qualche settimana e finalmente operativo uno strumento semplice quanto efficace, tenacemente voluto dal comitato Pari opportunità dell’Ordine nazionale, sull’informazione che ha come argomento le donne. Un indirizzo, una buca delle lettere virtuali, per segnalare il ripetersi di scorrettezze e stereotipi, ma anche per sottolineare quello che di buono leggiamo sui media: perché lo si censuri nel primo caso e invece nel secondo lo si amplifichi e approfondisca. Questo il comunicato: http://77.81.236.91/content/quando-parliamo-di-donne-buone-e-cattive-pratiche-nasce-losservatorio-dellodg. La mail alla quale inviare le segnalazioni è: pariopportunita@odg.it

Leggi tutto »

Pubblicato in Diritti e Doveri, Pari Opportunità, Senza categoria | Commenti chiusi

IFJ, lo stretto legame fra violenza e disparità

ifjUguali diritti, stessi salari, contro la violenza e, soprattutto: indietro non si torna! La Federazione internazionale dei Giornalisti, cui aderisce anche la nostra Fnsi, chiede ai colleghi di tutto il mondo, donne e uomini, di utilizzare la giornata dell’8 marzo per contribuire, con iniziative concrete, sia alla difesa delle lavoratrici contro il divario retributivo fra i sessi, sia a sradicare il sessismo dei media, sia a fermare mobbing, molestie e ogni violenza di genere nelle redazioni e nei luoghi di lavoro.

Questo l’appello appena lanciato da Bruxelles: Leggi tutto »

Pubblicato in Diritti e Doveri, Lavoro, Pari Opportunità, Senza categoria | Commenti chiusi

La versione del “factotum”

di Guido Besana

Di solito evito di polemizzare a priori, ma leggendo le ultime missive di Senza bavaglio ho trovato tali panzane che mi sento in obbligo di spiegare due cose.
Secondo Massimo Alberizzi e soci Paolo Perucchini, Giovanni Negri e il sottoscritto (definito “factotum di Nuova Informazione”) avremmo predisposto un colpo di mano sullo Statuto della Alg per consentire a Perucchini di svendere il patrimonio immobiliare e sanare un buco non specificato di bilancio collegato in qualche modo alla crisi del circolo della stampa. Praticamente un furto bello e buono. Leggi tutto »

Pubblicato in Senza categoria, Uncategorized | Commenti chiusi

Fatti alternativi, pensioni alternative? Lo strano mondo del Presidente Emerito…

truth

Fake news, alternative facts, post-truth. Queste parole di oltreoceano che stanno animando un ampio dibattito politico e culturale sono in realtà da anni attuali nel nostro piccolo mondo, quello dei giornalisti italiani.  Un esempio: “chi guadagna meno di 5000 euro all’anno non deve versare i contributi all’Inpgi 2”. Non era vero. Era una esenzione prevista per altri. Chi ci ha creduto ha ricevuto ingiunzioni di pagamento, con gli interessi. E le sanzioni.  E poi? Si sono sentiti truffati da chi lo aveva detto, scritto, li aveva convinti di essere esenti da contribuzione? Niente affatto, invece di incazzarsi con chi li aveva ingannati con una notizia falsa, un fatto alternativo, si sono incazzati con l’inpgi.

Leggi tutto »

Pubblicato in Previdenza, Senza categoria | Etichette: , , , , , | Commenti chiusi

Giornalismo in caduta libera

tastieraUn anno di giornalismo, da mettersi le mani tra i capelli. L’analisi di Pino Rea per Lsdi è sul 2015, ma vale anche per l’oggi. Precariato in salita, redditi in discesa, invecchiamento della platea dipendente, continua ascesa dei trattamenti pensionistici, continua discesa della sindacalizzazione… In controtendenza una manciata di praticanti in più nell’anno in esame, ma una trentina non fanno primavera. Sul blog di “Libertà di stampa Diritto all’informazione” (così l’acronimo) fondato da Pino Rea e Raffaele Fiengo Leggi tutto »

Pubblicato in Professione, Senza categoria, Società | Commenti chiusi
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news