L’avventura della “nostra” Scuola di giornalismo

scuola giornalismoUna storia bella come un’avventura, con colpi di scena, distruzioni, salvataggi e soprattutto un lieto fine. E’ quella della più vecchia scuola di giornalismo d’Italia, la “nostra” AWT, raccontata dal suo presidente uscente che a suo tempo ne fu anche allievo: un cerchio perfetto. La lettera che pubblichiamo è stata indirizzata da Mario Consani ai soli membri del Consiglio direttivo, …ma siamo giornalisti e quando una storia è avvincente noi la facciamo uscire!
 Oggetto: Memoria Storica Scuola di Giornalismo “Awt”
 
Ora la memoria storica del mitico Ifg “Carlo De Martino”, la prima e a lungo unica scuola di giornalismo in Italia, è al sicuro. Dopo più di trent’anni di onorata attività, Leggi tutto »

Pubblicato in Lavoro, Professione, Senza categoria | Scrivi un commento

Ordine 2017/ Votate “Giornalisti per la Riforma”

Si chiama “Giornalisti per la Riforma” la lista di colleghe e colleghi che hanno deciso di mettersi in gioco e dare il proprio concreto apporto al nuove Ordine dei giornalisti sancito da una legge (la 198 del 2016) e da un Decreto Legislativo (15 maggio 2017 n. 67).

Domenica e lunedì prossimi i giornalisti italiani saranno chiamati ad eleggere il Consiglio nazionale e i Consigli regionali dell’Ordine.
La legge per l’editoria, tra gli altri provvedimenti, ha stabilito la riduzione del numero dei consiglieri nazionali (da oltre centocinquanta a sessanta), attribuendo ai Consigli responsabilità precise di riforma su questioni fondamentali per la categoria, ma prima ancora e più in generale per la società italiana, confermando il diritto ad una informazione libera, plurale, di qualità, strumento essenziale per l’esercizio della democrazia, secondo i principi espressi dalla carta costituzionale. Leggi tutto »

Pubblicato in Uncategorized | Etichette: , , , , , , , | Scrivi un commento

Addio Ibio, “uomo nuovo” e straordinario collega

di Oreste Pivetta
ibio paolucciIbio Paolucci è morto nelle prime ore del mattino del primo di luglio, sabato. Alcuni avranno letto la notizia apparsa qui e là nei social e in qualche giornale, non il suo, l’Unità, il giornale di una vita, silenziosamente soppresso tra varie complicità. Ibio aveva novantuno anni, due settimane prima lo aveva lasciato la moglie, Gabriella, compagna per un’esistenza intera. Si erano conosciuti giovanissimi, a Genova, quando lei liceale aveva deciso di seguire un corso di lingua russa che Ibio, responsabile della sezione ligure di Italia – Urss, aveva organizzato. “Una grande donna, un grande amore”, Leggi tutto »

Pubblicato in Professione, Senza categoria | Commenti chiusi

Solidarietà a Paolo Berizzi

berizzi primo pianoStriscioni d’insulti, minacce sul web, l’auto danneggiata con svastiche e scritte. Un crescendo che ha convinto la prefettura di Bergamo a mettere Paolo Berizzi sotto “sorveglianza dinamica” (cioè pattuglie passano a controllare sotto casa o altri luoghi da lui frequentati). Il collega di Repubblica però è persona tenace e non si lascia intimidire: da anni indaga la crescente galassia nera del Varesotto e della Brianza. Da Do.Ra. a Lealtà e Azione agli Arditi 2012. Fra gli altri è stato preso di mira dalla frangia nera degli ultrà del Varese Calcio. Questo uno degli striscioni Leggi tutto »

Pubblicato in Diritti e Doveri, Lavoro, Senza categoria | Commenti chiusi

Era ora

I giornalisti che lavorano per i Comuni avranno l’Inpgi e, con l’Istituto, anche Casagit e Fondo. La battaglia con gli enti locali ha ormai una certa età e sinora il riconoscimento è avvenuto a macchia di leopardo, per la disponibilità di alcune amministrazioni e non per diritto. Da oggi la svolta con un primo importante riconoscimento: Fnsi e Anci hanno siglato un protocollo d’intesa che agevola la costituzione di uffici stampa nei Comuni, secondo la legge 150, e che estenderà ai colleghi Leggi tutto »

Pubblicato in Lavoro, Previdenza, Salute, Uncategorized | Commenti chiusi

Il caso Facci a due binari e le interviste a senso unico

di Michele Urbano
Detto tutto il male possibile del commento islamofobo di Facci, il problema al dunque è: l’Ordine può condannare un giornalista per i contenuti di un articolo che esprimono i personali convincimenti del giornalista medesimo? In effetti, se lo stesso articolo lo avesse redatto un esponente politico – o un privato cittadino – e che un giornale a diffusione nazionale lo avesse pubblicato, è probabile che le polemiche sarebbero state identiche ma con una differenza: nessuna censura da parte dell’Ordine sarebbe stata possibile a carico dell’autore. Certo, forse sarebbe potuta scattare una procedura a carico del direttore responsabile e forse, sempre in teoria, sarebbe potuta scattare una denuncia giudiziaria per istigazione alla violenza razziale. Ma questo, Leggi tutto »

Pubblicato in Senza categoria | Commenti chiusi

Presenza più che dimezzata

Dalle urne sono usciti i diciannove nuovi consiglieri lombardi della Casagit. Otto uomini e ben undici donne; una volta tanto lo squilibrio non ha penalizzato il genere femminile (nelle elezioni precedenti invece gli elettori avevano scelto tredici uomini e sei donne). Altro dato positivo, l’affluenza alle urne, salita dal 15,63% del 2013 all’attuale 22,48%: quasi quattrocento votanti in più, da 1081 a 1457. E Nuova Informazione? Dei suoi cinque candidati, tutti consiglieri uscenti, solo due colleghe sono risultate elette: Barbara Bisazza (371 voti) e Laura Barsottini (351). Purtroppo proprio l’incremento di votanti, Leggi tutto »

Pubblicato in Salute, Senza categoria, Soldi e Salute | Commenti chiusi

Casagit, entrando nel dettaglio

La crisi dell’editoria ha avuto un impatto notevole anche sui bilanci di Casagit, impatto che ha reso necessaria una manovra (varata dal CdA con il “Piano strategico 2016-2020” e approvata dall’Assemblea dei delegati a fine 2015) per tenere ferma la barra sui conti fino al 2020. Entro quella data – come ha precisato il CdA varando gli interventi – andranno individuati e concretizzati interventi strutturali che possano rendere Casagit solida per il futuro. Leggi tutto »

Pubblicato in Senza categoria, Soldi e Salute | Commenti chiusi

Casagit, tempo di decisioni

Dal 6 al 10 giugno, con voto elettronico, si svolgeranno le elezioni della nuova assemblea dei delegati Casagit che nei prossimi quattro anni dovrà ridisegnare la nostra cassa. I conti sono stati messi in sicurezza per qualche tempo, ma questi otto anni di crisi e cambiamenti del settore editoriale e delle sue dinamiche economiche impongono al welfare complessivo dei giornalisti una trasformazione vera. Nuova Informazione rinnova la sua fiducia a cinque delegati uscenti: Laura Barsottini, Barbara Bisazza, Marco Libelli, Giuliano Modesti e Luciano Scalettari. Leggi tutto »

Pubblicato in Senza categoria, Soldi e Salute, Uncategorized | Commenti chiusi

Persino i giornalisti possono sbagliare…

ma noooo!La Corte di Strasburgo riconosce che anche i giornalisti sono esseri umani, per cui un’imprecisione o anche un errore in un loro articolo non giustifica la condanna… Insomma l’importante è la buona fede e la rettifica delle notizie risultate inesatte. Un buon precedente, di questi tempi in cui qualsiasi politico alla ricerca dell’applauso facile se la prende con la stampa. Peraltro l’Italia è antesignana. L’articolo 2 (Diritti e Doveri) della “nostra” legge, quella che fonda e norma l’Ordine dei giornalisti, dice espressamente che “obbligo inderogabile” dei giornalisti è “il rispetto della verità sostanziale dei fatti, osservati sempre i doveri imposti dalla lealtà e dalla buona fede“.
Qui a seguire un’analisi della professoressa Castellaneta per la Fnsi. Leggi tutto »

Pubblicato in Diritti e Doveri, Lavoro, Professione, Senza categoria | Commenti chiusi
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news