Ferruccio detto Maurizio, che ti ha fatto libero

Ogni tanto bisogna fermarsi a pensare che senza certi ragazzi e giovani donne e uomini coraggiosi non saremmo qui, in questa democrazia che giustamente critichiamo perchè incompiuta, ma che non ha alternative se non quella di migliorare. Un’ottima occasione si presenta sabato pomeriggio 31 marzo, ore 15.30, in Bocconi (via Gobbi 5), dove un tot di “fratelli della patria” convergeranno per ricordare Maurizio, nome di battaglia di Ferruccio Parri: capo partigiano e, dopo la Liberazione, primo presidente del Consiglio alla testa d’un governo di unità nazionale, nonché fondatore dell’Istituto nazionale per la Storia del movimento di Liberazione in Italia. Sono tempi, questi che stiamo vivendo, di scelte difficili e forse radicali. Occorrono esempi, occorre ricordare da dove si viene e che pericoli si corrono. Così come solo i superficiali si sono stupiti della corale adesione degli italiani al 150.nario dell’Unità, egualmente soltanto i populisti non vedono l’attualità della lezione repubblicana, che seppe gestire una difficilissima transizione.  Oggi, in tempi di crisi economica e sociale, di violenze razziste e istanze separatiste (due facce, stessa medaglia) occorre avere l’umiltà di rivolgersi alla storia. E’ utile dunque ascoltare questi ex ragazzi, quasi tutti dagli 80 anni in sù, molti che sfiorano il secolo.

E poi il convegno, sostenuto e salutato dal presidente Napolitano, si tiene nell’aula magna della Bocconi, cioè dove l’attuale governo italiano, tecnico e molto politico, ha gran parte delle sue radici… Se questo vi dice qualcosa. Ad accentuare l’effetto eco sarà anche la presenza del nipote ed omonimo di Ferruccio Parri, l’uomo che le vicende della vita portarono prima sui monti e poi a Milano e a Roma, ma che rimase sempre di scorza piemontese: tanto che assunse il nome di battaglia “Maurizio” dalla chiesa di San Maurizio, posta sull’omonima collina della sua città natale (1890), Pinerolo.  

Vi aspetto, Marina Cosi.

 Sabato 31 marzo 2012.  Ore 15,30  Aula Magna Università Bocconi

(via Gobbi 5, Milano). Convegno sulla figura di Ferruccio Parri

Introducono

  • Aldo Ugliano, Presidente Consiglio di zona 5
  • Stefano Boeri, Assessore alla Cultura del Comune di Milano

Intervengono:

  • Roberto Kasman, Un amico di Ferruccio Parri
  • Walter De Hoog, partigiano “Tulipano”: La cattura di Ferruccio Parri e l’Hotel Regina
  • Ferruccio Parri, Il nipote
  • Virginio Rognoni, I ricordi di un giovane politico alle prime esperienze
  • Mimmo Franzinelli, storico Insmli
  • Antonio Pizzinato, ANPI
  • Michela Fiore, Presidente Commissione Cultura Cdz5: L’impegno politico oggi
  • Angela Persici, Presidente Ipr, Ferruccio Parri e le nuove generazioni
  • Valerio Onida, Presidente Insmli
  • Mons. Giovanni Barbareschi, Il clero nella Resistenza

Concludono

  • Mario Artali, Fiap
  • Guglielmo Sasinini, Anpc
  • Gianfranco Maris, Aned

Coordina gli interventi

  • Marco Maiello
Questo inserimento è stato pubblicato in Agenda, Società e il tag , , . Metti un segnalibro su permalink. Sia i commenti che i trackback sono chiusi.
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news