Tanti colleghi, giovani e precari come fu Antonio Megalizzi

La Fnsi dedicherà il prossimo Congresso (12-14 febbraio, Levico Terme) ad Antonio Megalizzi, il giovane collega ucciso durante l’attentato terroristico nel mercatino di Natale di Strasburgo l’11 dicembre scorso. Aveva 28 anni… Lo ha annunciato il segretario generale, Raffaele Lorusso, intervenendo alla cerimonia di consegna del premio “Liberi e forti; nel segno delle parole di Luigi Sturzo” conferito, oggi a Roma nella sede della Stampa Estera, proprio alla memoria di Antonio: “L’iniziativa, che nasce da una proposta del Sindacato dei giornalisti del Trentino Alto Adige, non è solo un atto simbolico, ma risponde anche alla volontà di richiamare l’attenzione sulle condizioni di lavoro di tanti giovani colleghi. Leggi tutto »

Pubblicato in Autonomo, Lavoro, Professione, Senza categoria | Scrivi un commento

Desdemona torna per farci riflettere

Mai spegnere la luce sul sangue che scorre. L’assassinio di una donna perché donna è un arbitrio di potere che dura da millenni e dunque non ci si deve illudere che possa essere sradicato tanto facilmente. O che non venga ricacciata indietro questa recente e fragile presa di coscienza, che ha imposto di dare voce e parola propria al delitto: femminicidio… Le giornaliste più d’altre sentono il dovere di tenerla accesa questa luce e di usare e far usare cronache corrette e parole rispettose: lo fanno attraverso il lavoro della Cpo Fnsi e dell’Associazione Giulia. Conforta sapere di non essere sole, come dimostrano i tanti colleghi uomini che hanno sottoscritto il Manifesto di Venezia (25 novembre 20017). Anche per mantenere accesa questa luce tornerà lo spettacolo “Desdemona e le altre”, nella sua ultima versione, la sera del 6 febbraio alla Casa delle Donne di Milano: Leggi tutto »

Pubblicato in Pari Opportunità, Senza categoria, Società | Scrivi un commento

Ricca e ingrata Mondadori, ritira il licenziamento!

Continuano le pressioni sulla proprietà per far ritirare il licenziamento della collega Paola Babich, motivato col risparmio dei costi da parte di un’azienda coi conti in attivo! Questo il comunicato sindacale congiunto Ame/Mondadori Scienza:
I CdR di Arnoldo Mondadori Editore e di Mondadori Scienza esprimono tutta la loro indignazione Leggi tutto »

Pubblicato in Lavoro, Professione, Senza categoria, Vertenze | Scrivi un commento

Un cinico licenziamento… E la chiamano Intimità

Nel tardo pomeriggio di oggi una collega di Intimità, Paola Babich, è stata chiamata dall’editore e licenziata in tronco con la motivazione del “giustificato motivo oggettivo”. In pratica le è stato detto: lei costa troppo, il giornale in previsione sta flettendo in ricavi, quindi dobbiamo dare fuori il suo lavoro così risparmiamo “ennemila” euro… I bilanci dell’editrice Intimità sono in positivo… Tecniche “chirurgiche” per abbassare il costo del lavoro che abbiamo già visto in Hearst…

Leggi tutto »

Pubblicato in Lavoro, Senza categoria, Vertenze | Scrivi un commento

Un programma per il Sindacato del futuro prossimo

Nuova informazione nasce nel 1986 per dare voce ai giornalisti che credono in una stampa libera, al servizio dei cittadini, espressione di quell’articolo 21 della Costituzione che tutela la libertà di pensiero.

Trentadue anni dopo la sfida è ancora aperta, carica di nuovi e drammatici problemi.
Leggi tutto »

Pubblicato in Autonomo, Contratti, Dipendente, Lavoro, Senza categoria, Vertenze | Commenti chiusi

Addio, Vanja Ferretti. Collega, compagna, amica

di Oreste Pivetta
Vanja Ferretti ci ha lasciati: è morta questa mattina in un ospedale di Milano, la sua città, dove era nata settant’anni fa (i settant’anni li avrebbe compiuti proprio domani, 27 novembre). Era una giornalista e una giornalista di grande valore. Lo era diventata nel 1973, ad appena ventiquattro anni. Aveva cominciato nella redazione milanese dell’Unità, ancora l’organo del Partito comunista.
Quando arrivai anch’io all’Unità, nel ‘72/’73, lei era già un’autorevole redattrice che si occupava di politica, agli “interni”, con la stessa passione che l’aveva animata negli anni dell’università, alla Statale (Scienze politiche), e nell’attività di partito, come si usava a quei tempi, nelle sezioni del suo quartiere, tra viale Fulvio Testi (dove abitava, quasi davanti all’Unità) e Niguarda. Brava, rigorosa, preparata. Soprattutto autorevole nei confronti di quella compagnia di giovani, poco più giovani di lei, che andava via via in quei tempi popolando la redazione, capo redattore Augusto Fasola, suoi vice Quinto Bonazzola (che era stato giovanissimo dirigente con Curiel del Fronte della gioventù) e Sergio Banali, detto (da Vanja stessa) “Tato”, direttore un politico, e un intellettuale autentico come Aldo Tortorella.
Vanja era brava e autorevole, perché era una donna colta, con la propria indipendenza di giudizio, Leggi tutto »

Pubblicato in Pari Opportunità, Professione, Senza categoria | Commenti chiusi

#Sindacato2018 – I nostri candidati al Congresso e in ALG

I CANDIDATI DEFINITIVO

Leggi tutto »

Pubblicato in Senza categoria | Etichette: , , , , , , | Commenti chiusi

Per fortuna c’è Mattarella

“La libertà di stampa e la tutela delle minoranze linguistiche sono due valori correlati, sanciti dalla Costituzione”, ha sottolineato il presidente della Repubblica Sergio Mattarella intervenendo a Merano alla celebrazione dei 130 anni del gruppo editoriale Athesia: “Non solo un diritto fondamentale, ma un interesse generale della Repubblica… Tutelare insieme minoranze, culture, identità e libertà di stampa richiede anche sostegni dello Stato”. Con un comunicato congiunto Fnsi e Cnog hanno sottolineato come ancora una volta Mattarella abbia richiamato l’importanza della libertà di stampa: “Le parole del presidente devono far riflettere tutti, in particolare chi prima annuncia l’azzeramento dei fondi per gli organi di stampa delle minoranze, poi Leggi tutto »

Pubblicato in Diritti e Doveri, Senza categoria | Commenti chiusi

Laura Wronowsky, “ambrogina” d’oro

laura WronowskyLaura, giornalista. Figlia, vedova e madre di giornalisti. Il padre caporedattore al Corriere della Sera si dimise per protesta dopo l’assassinio del cognato, Giacomo Matteotti, e condusse la famiglia in un più sicuro rifugio ligure sino alla Liberazione. Staffetta partigiana e attiva nello scontro a fuoco diretto con i tedeschi, Laura Wronowsky è da oggi anche “ambrogino d’oro” della sua città. Noi, orgogliosi di esercitare un mestiere sempre più ingiuriato e nel contempo sempre più indispensabile in questa temperie storica, Leggi tutto »

Pubblicato in Diritti e Doveri, Senza categoria, Società | Commenti chiusi

Ridisegnare i confini, superare le barriere

punto esclamativoUna riflessione, parziale, sul mondo del lavoro giornalistico, sulla sua possibile ridefinizione sistematica, sul suo ruolo in un mondo profondamente cambiato dalla crisi economica e dalla trasformazione del quadro politico e culturale.

I tanti modi in cui oggi si realizza il lavoro giornalistico vanno ricondotti a una unità chiara e ineludibile, quale precondizione per qualsiasi intervento politico sindacale nel settore.

Cominciamo dai tanti modi? Leggi tutto »

Pubblicato in Senza categoria | Commenti chiusi
  • L’editoriale

  • News


    Visualizza tutte le news